Assemblea Congressuale a Torino

Giovedì 20 Settembre presso la sede Altran di Torino si terrà l’assemblea congressuale della CGIL:

tutte le lavoratrici e i lavoratori sono invitati ad  un importante momento democratico e di partecipazione, ma solo gli iscritti alla Cgil o coloro che contestualmente all’ Assemblea decideranno di aderire al sindacato (Cgil)  potranno esprimere il proprio voto su uno dei 2 documenti congressuali che verranno presentati.

 

Assemblea e presentazione documenti congressuali dalle ore 14:00 a seguire interventi da parte dei presenti e quindi il voto.
L’assemblea sindacale verrà sciolta alle ore 15:00 .

Comunicato Sindacale: Prosegue il percorso iniziato il 20 Giugno

L’assemblea del 20 Giugno è stato un nuovo inizio di un percorso che vede un forte coinvolgimento di tanti lavoratori e lavoratrici che sempre di più ci contattano per manifestare la loro delusione alla dirigenza aziendale:

L’affermazione più frequente e nella quale ci troviamo è: “Non possiamo pensare che Altran non ritenga meritori i propri dipendenti di ricevere un Premio”.

Se i lavoratori e lavoratrici sono una autentica “risorsa”, ci deve essere un riconoscimento non solo formale, ma vero e concreto.

Tale riconoscimento non deve essere rimandato al 2019: anche per l’anno in corso, stiamo producendo un valore aggiunto che ALTRAN deve riconoscere.

A Settembre saranno pianificate delle nuove assemblee e iniziative concrete tese a manifestare il dissenso nei confronti della decisione dell’azienda di non riconoscere concretamente il contributo dei propri lavoratori e lavoratrici.

 

 

 

Rsa Filcams-Cgil Altran Torino
Rsa UilTucs-Uil Altran Torino

 

Comunicato Sindacale – 3 Luglio 2018

COMUNICATO SINDACALE : Non possiamo pensare che Altran non ritenga meritori i propri dipendenti di ricevere un Premio

 

Dopo una lunga trattativa, il 24 Maggio scorso si è arrivati alla sigla dell’accordo che consegna alle lavoratrici e ai lavoratori Altran un buon Contratto Integrativo Aziendale  che include la garanzia di ricevere il premio di risultato a partire dal 2019.

Alla notizia positiva, fa purtroppo da contraltare la risposta che abbiamo ricevuto, alla richiesta di riconoscere a tutti i lavoratori un “premio” o un “bonus” relativo all’ anno 2017, l’ azienda attraverso argomentazioni legittime, ci ha confermato la propria impossibilità a raccogliere le nostre esigenze di conseguenza quest’anno il premio del 2017 non sarà erogato.

Non possiamo pensare che Altran non ritenga meritori i propri dipendenti di ricevere un Premio per l’andamento dell’anno precedente, un andamento sicuramente positivo e raggiunto grazie all’ impegno e alla professionalità di tutti, a questo si aggiunge anche il grande successo che Altran ha raggiunto a livello mondiale, come ci è stato illustrato dal CEO Dominique Cerutti, con  l’importante  acquisizione che ha portato la  nostra azienda a superare i 40 mila dipendenti.

Le lavoratrici e i lavoratori che hanno partecipato all’assemblea sindacale tenutasi a Torino il 20 Giugno, hanno confermato e chiaramente  esplicitato la propria amarezza per la decisione aziendale.

Come Rappresentanti Sindacali, facciamo nostra la delusione dei lavoratori Altran e non possiamo che accogliere la spinta a manifestare ed esternare nei modi più efficaci il nostro più totale disappunto.
A tal proposito per rendere il confronto con tutti i lavoratori il più ampio e proficuo possibile e accogliendo le sollecitazioni degli stessi, abbiamo indetto una nuova

Assemblea Sindacale Retribuita

per

MERCOLEDI’ 27 GIUGNO 2018 

dalle Ore 16:30 alle Ore 17:30

 

Rsa Altran Torino

COMUNICATO SINDACALE_Torino21Giugno2018

 

Lavoro Agile: Esito Incontro richiesto da Altran

Roma, 20/06/2018

Testo Unitario

Cari/e compagni/e,
lo scorso 14 giugno a Roma, su richiesta di ALTRAN SpA, si è svolto un incontro tra le OOSS nazionali e la multinazionale francese, in quanto l’azienda ha voluto esporre alla controparte sindacale una propria iniziativa, in tema di lavoro agile.
E’ stata illustrata l’iniziativa che si pone quale azione unilaterale di Altran SpA verso una platea iniziale di 170 lavoratrici e lavoratori su tutte le sedi e in una prima fase di test pilota.
Non è stata lasciata alcuna documentazione in quanto a dichiarazione dell’azienda, nessuna di quella illustrata (Regolamento, informativa rischi, protocolli di accesso) era da ritenersi definitiva.
Le OOSS nazionali hanno rappresentato le proprie perplessità e il disappunto nel voler approcciare una tematica di siffatta importanza, la cui pratica e regolamentazione era stata inserita quale elemento di richiesta nella fase di rinnovo del Contratto Integrativo Aziendale, in maniera autonoma e unilaterale senza il coinvolgimento, se non in una fase meramente informativa, delle parti sindacali.
Le OOSS hanno altresì richiesto informazioni relativamente all’aumento di forza lavoro in “interprogetto” e al sovraffollamento di alcune sedi, quale quella di Roma, che destano preoccupate riflessioni.
Altran, nella persona del suo HR Manager, dott. Claudio Barillari, ha dichiarato che trattasi di un fenomeno che ha avuto un picco pari a 50 persone e che successivamente settimanalmente si è ridotto con l’assorbimento graduale delle risorse in differenti commesse. Fenomeno che sta proseguendo, sino alla riduzione di una soglia fisiologica, oltre la quale l’azienda non manifesta preoccupazione.

Fraterni saluti.
p. la Filcams Cgil Nazionale
Massimo Mensi

 

Comunicato Unitario Esitoincontro Lavoro Agile

 

Assemblea Sindacale a Torino Mercoledì 20 Giugno

Mercoledì 20/06/2018 dalle ore 16:30 alle ore 17:30 

Presso sede Altran di Torino, Str. del Drosso 33/19

Sala Veronesi 0.05

ASSEMBLEA SINDACALE  RETRIBUITA

 

Formalmente l’ Assemblea avrà inizio a partire dalle 16:00 per permettere a tutti coloro che sono distaccati presso cliente di poter arrivare in Altran vedendosi retribuito sotto la voce “assemblea sindacale” anche il tempo di viaggio.

 

Con il seguente ordine del giorno:

  • Presentazione Accordo Contratto Integrativo Aziendale recentemente siglato
  • Informazioni e Confronto su Premio di Risultato relativo al 2017
  • Aggiornamento trattativa Comitato Aziendale Europeo
  • Varie ed eventuali

Amazon: confermati i dubbi del sindacato, dovrà assumere 1308 interinali

La notizia arriva con un “tweet” in cui l’Ispettorato Nazionale del Lavoro dichiara: “#Amazon: #IspettoratoLavoro accerta violazioni in materia di #somministrazionedilavoro. Oltre 1300 lavoratori potranno essere assunti a tempo indeterminato”.

Un accertamento che conferma i dubbi già sollevati dal Sindacato in ordine all’abuso dell’utilizzo di lavoratori somministrati oltre i limiti quantitativi individuati dal contratto collettivo applicato e già esternate lo scorso anno durante il conflitto che è culminato nello sciopero del cosiddetto Black Friday.

Sono 1.308 le posizioni in eccesso utilizzate dal gigante dell’e.commerce a Piacenza, che potranno richiedere la loro stabilizzazione con un rapporto di lavoro a tempo indeterminato.
La Filcams, che ha da sempre dubitato delle quote di impiego del lavoro interinale in Amazon, è pronta ad andare fino in fondo. “Con tutti i lavoratori impiegati oltre le quote previste dalla legge – spiega Massimo Mensi che per Filcams Nazionale segue le vicende del colosso americano – vorremmo arrivare a verificare le loro posizioni e valutare tempi e modi per la richiesta dell’assunzione a tempo indeterminato” .

Impegno concreto anche dalla Cgil Nazionale, con la segretaria Tania Scacchetti che twitta: “Dopo l’importante accordo a Piacenza continuiamo a batterci per far rispettare i diritti e estenderli ai nuovi lavori. Subito l’incontro con l’azienda per regolarizzare la posizione dei lavoratori”. Aggiungendo nelle dichiarazioni alle agenzie che le chiedono cosa rappresenti questa vicenda: “L’esito dell’ispezione conferma alcune preoccupazioni che abbiamo sul modello Amazon: anche il nuovo lavoro, legato al digitale, ha dei limiti. E così si scopre che in molti casi il tasso di sfruttamento della forza lavoro è alto”.

L’attività ispettiva è partita a dicembre, con le segnalazioni fatte da lavoratori e sindacati proprio in merito alla presenza di molti lavoratori somministrati nel principale magazzino italiano di Amazon in Italia a Castel San Giovanni (Piacenza) in uno dei periodi “caldi”, sotto Natale, per le vendite online.

 

Comunicato tratto da sito Filcam-Cgil Nazionale

 

#Siamodovesei

Comunicato Sindacale su Rinnovo Contratto Integrativo

Roma, 29 maggio 2018

Lo scorso 24 maggio è stato sottoscritto, al termine di una trattativa difficile e complessa, il Contratto Integrativo per i dipendenti di Altran Italia spa.

SI tratta di un risultato importante e non scontato, in considerazione delle posizioni di partenza che erano divaricate e non conciliabili. Nel merito sono stati normati diversi istituti che interano e migliorano quanto previsto dal Ccnl Terziario Distribuzione e Servizi, che possono essere sinteticamente riassunte in:

– specifici permessi aggiuntivi rispetto a quelli già previsti per le RSA/RSU per i Rappresentanti Sindacali 
Altran Italia presenti nel CAE;

– inserite ore di permesso per l’inserimento dei figli a scuola;

– previste ore di permesso per visite mediche;

– previsto il 100% della retribuzione per tutti gli eventi di malattia intercorsi nell’anno;

– introdotto uno specifico protocollo per il “Contrasto alle molestie sessuali e violenza sui luoghi di 
lavoro”;

– definite norme cogenti per i diritti e le agibilità dei Rls in materia di Salute e Sicurezza;

– grazie alla possibilità da parte dei lavoratori di accedere ai servizi di welfare presenti su una specifica
piattaforma aziendale, l’importo del Premio di Risultato è stato incrementato rispetto a quanto definito 
nel precedente Contratto Integrativo.

Esprimiamo soddisfazione per il risultato raggiunto che fornisce un quadro normativo certo e che integra in maniera sostanziale il CCNL Terziario Distribuzione e Servizi applicato ai lavoratori di Altran Italia spa.

Per gli approfondimenti di merito vi rimandiamo alla lettura del Cia che vi alleghiamo e nel contempo vi trasmettiamo copia del verbale di condivisione firmato per il piano formativo presentato a Fondimpresa.

p. la Filcams Cgil Nazionale
Massimo Mensi

Un NUOVO canale di Comunicazione

Parte oggi un Nuovo Canale di Comunicazione tra i Rappresentanti Sindacali Aziendali della Filcams-Cgil e le lavoratrici e lavoratori Altran .

 

Questo “canale comunicativo”  non  è in sostituzione delle classiche bachece sindacali o delle Assemblee Sindacali che rimarranno momenti centrali della vita sindacale in azienda, è un ulteriore strumento che ci permetterà, in una realtà particolare come la nostra, di raggiungere tutti coloro che lavorano fuori dalla sede aziendale.

 

Crediamo nell’attività sindacale non solo attraverso il nostro ruolo di rappresentanti, ma anche attraverso il coinvolgimento e l’informazione delle lavoratrici e lavoratori e questo strumento ci aiuterà in tal senso:

 

Raccontare Cosa accade in Altran

Provare a rispondere a Dubbi o Richieste relative al Contratto Nazionale

Informare rispetto ad Accordi e Comunicati Sindacali

Avere uno Sguardo Attento anche su Tematiche di carattere Generale relative al Mondo del Lavoro

 

Siamo convinti che è possibile raccogliere ed affrontare le sfide per un mondo e quindi un lavoro dove la giustizia, la dignità e i diritti possano convivere con le esigenze dell’azienda.

Altran: Siglato Accordo Integrativo

Nella giornata di ieri, Giovedì 24 Maggio 2018 è stato siglato il Contratto Integrativo Aziendale:

Perseveranza, unità, determinazione e tanta pazienza, hanno permesso di affrontare un
Tavolo negoziale complesso con una conclusione positiva.

Sistema premiante, indennità malattia al 100%, protocollo contro le molestie sessuali e le violenze di genere, aumento del numero di ore di permesso per visita medica , alcuni dei punti qualificanti.
Nei prossimi giorni tutti i dettagli del nuovo CIA che entrerà in vigore dal prossimo 1 Giugno 2018.